giovedì 23 aprile 2015

Incantesimo per la pace mentale


La mente è una macchina perfetta che, se usata male, può creare moltissimi danni. Siamo abituati a sentire nella nostra testa migliaia di frasi ogni giorno: pensieri volanti, impressioni, giudizi, pareri, simulazioni di realtà possibili, ricordi passati e chi più ne ha più ne metta. Se stai già praticando da un po’ gli incantesimi precedenti, hai iniziato ad osservare i tuoi pensieri e le tue sensazioni, ti sarai reso conto della quantità di frasi senza senso che passano per la tua mente, e avrai già smesso di prenderne sul serio la maggior parte. In quanto esseri spirituali ci ritroviamo a vivere su questo pianeta in un corpo fatto di carne e ci scopriamo accompagnati da una mente che filtra e crea la nostra realtà e la nostra storia personale, non è facile per noi imparare a conoscere e dominare i corpi che ci accompagnano in questa meravigliosa esperienza. Ci sentiamo spesso in balia degli eventi, dimentichiamo la nostra divinità, la società che abbiamo creato non ci aiuta perché ci insegna che dobbiamo diventare qualcosa che non siamo fin dalla più tenera infanzia ma il gioco è proprio questo, realizzare il nostro potere creativo, usarlo coscientemente, per vivere questo momento pienamente. Sono sinceramente convinta che lo scopo dell’esistenza sia godersela, l’evoluzione e il cambiamento avvengono spontaneamente, siamo qui per giocare, sperimentare e scoprire la bellezza di una vita materica. Attraverso il corpo possiamo vivere sensazioni, attraverso la mente possiamo creare una nostra visione, attraverso le emozioni scopriamo nuovi mondi, siamo esseri spirituali, non dimenticarlo mai e questa vita è un gioco, viviamola come tale. Certamente è difficile divertirsi se siamo perseguitati dai pensieri di una mente che non abbiamo ancora imparato a dominare, l’incantesimo di oggi ti servirà quindi per iniziare a comprendere come funziona la tua mente e trovare un po’ di silenzio quando serve.
Come sempre ti ricordo che il lavoro magico è frutto della volontà, è necessario impegnarsi e sforzarsi all’inizio ma i risultati di tale opera non tarderanno a manifestarsi nella tua vita quotidiana.
Che sia dunque silenzio e musica…


Buon Viaggio!

Incantesimo per la pace mentale


Per prima cosa prendi un foglio di carta e scrivi in quale direzione vorresti che andassero i tuoi pensieri: amore, creatività, gratitudine, desideri…solo tu sai ciò che è bene per te, quindi ascolta il tuo cuore con sincerità e decidi 5 direzioni principali.
E’ molto importante che questi pensieri non siano direzionati su altre persone ma esclusivamente su di te. Cercare di condizionare l’esistenza di altri non produce mai effetti positivi.
Una volta decise le direzioni, per esempio: amore, felicità, salute, gratitudine, gioia crea i pensieri corrispondenti. Es: gratitudine:
“Io scelgo gratitudine, io sono gratitudine, io merito gratitudine”


Segui la stessa procedura per le altre 4 direzioni. In seguito ripeti a voce alta o mentalmente queste frasi durante il giorno tutte le volte che te ne ricordi, più ricorderai, più sarà efficace, mantenendo le stesse frasi per 21 giorni consecutivi.
Se pensi a quanto tempo dedichiamo a pensieri distruttivi incoscienti, immagina quanto spazio puoi dedicare a pensieri voluti e coscienti. Per il semplice fatto di intervenire coscientemente suoi tuoi pensieri godrai di una maggiore pace interiore, assisterai a cambiamenti nella tua vita e in coloro che ti circondano straordinari, facci caso, sii attenta e ricorda la magia si manifesta a chi ha occhi per vederla, ma se stai leggendo questo post, non è un caso, tu possiedi tali occhi.
http://vegagiorgiaroze.blogspot.it/2015/04/incantesimo-per-la-pace-mentale.html
http://divinetools-raja.blogspot.it/ La Via del Ritorno... a Casa

mercoledì 22 aprile 2015

Raffaele Morelli: la solitudine e gli incontri magici.

Nelle parole di Raffaele Morelli si legge la vita così com’è. Noi, molto razionali, viviamo di giudizi, di aspettative, di pensieri, di rimuginamenti e di colpe da assegnare anche nelle relazioni sentimentali. Viviamo di perché, di pregiudizi e di spiegazioni che non risolvono problemi anzi li complicano e ci allontanano dal nostro vero essere. Raffaele Morelli, ci invita a vedere le cose come sono senza giudizio e senza appesantirle con le nostre aspettative e con i nostri pensieri. Cosa è giusto e cosa è sbagliato per noi non lo sapremo mai finché non lo viviamo, indietro non si torna, il tempo non si ferma, noi evolviamo e le circostanze intorno noi cambiano indipendentemente dal nostro volere così come il cuore batte indipendentemente dal nostro volere. La vita così com’è senza giudizi e senza pensieri dona serenità e felicità indipendentemente da quello che accade. Il tema della solitudine dell’incontro con l’altro toccano tutti e per questo lo raccontiamo attraverso le parole del noto psichiatra e psicoterapeuta.
“Perché rimanere da soli fa tanta paura?
Stare male perché ci si sente soli: se ci pensiamo è un’eresia. E’ come dire che si soffre perché la mamma ci allatta, che si è infelici muovendo i primi passi o che il profumo dei fiori ci fanno paura. La solitudine è un elemento naturale nella vita di un uomo: noi siamo soli nel silenzio e nel buio dell’utero, siamo soli nel profondo del sonno, siamo soli a decidere di noi stessi nei momenti-chiave dell’esistenza. Purtroppo oggi ci alimentiamo di un’idea negativa della solitudine, la viviamo malissimo, ci pare un dramma. Essere soli, nell’immaginario dei più, è diventato sinonimo di “essere lasciati soli”: da qui la tristezza, l’abbandono, il vuoto affettivo che ne derivano e che ci fanno vivere con grande disagio questa condizione.
Ma è possibile che incontriamo persone “giuste” che ci siano d’aiuto?
Sulla strada verso il talento gli incontri che facciamo sono segnali da non sottovalutare. Bisogna osservare, ancora una volta, e non lasciarsi sfuggire stimoli e spunti creativi. Così può accadere di conoscere qualcuno che ci porga una visione diversa delle cose. Queste persone sono determinanti per la nostra evoluzione, per aiutarci a sbocciare. Se un incontro non ci cambia in nulla, allora non ha niente a che vedere con il nostro talento.
Come facciamo a capire se un incontro è positivo per noi?
Si tratta di saper distinguere. Le relazioni che nascono dal caso, che evolvono spontaneamente senza strategie, che fioriscono nostro malgrado, quando meno ce lo attendiamo: questi sono i rapporti da curare con un occhio di riguardo. Ogni volta che, invece, a un rapporto è sotteso uno sforzo di qualsiasi tipo, le possibilità evolutive della nuova conoscenza sono bloccate, perché l’elaborazione della fatica (di piacere, di capirsi, di convincere l’altro a fare qualcosa con noi o per noi) assorbe tutta la nostra energia. Gli incontri magici invece sono quelli che accendono una luce, semplificano la realtà, ci pongono di fronte a una domanda fondamentale: come ho potuto non accorgermi prima? Se con una nuova persona non ci chiediamo questo, vuol dire che al massimo potremo percorrere un tratto di strada con lei, assorbire le sue opinioni. Ma senza evolvere realmente.” Tratto da “Realizzare se stessi”

http://donnemanagerdinapoli.com/2015/04/22/raffaele-morelli-la-solitudine-e-gli-incontri-magici/
http://divinetools-raja.blogspot.it/ La Via del Ritorno... a Casa

APPUNTI DI VIAGGIO 5

Fai quello che ti dice il cuore, dicono i saggi, ma quando non riesci a vedere cio' che ti dice la testa come fai a sentire cio' che ti dice il cuore?

- Condividi il tuo amore

- Quando lasci andare le emozioni... scopri la pace

- A volte perdere qualcosa o qualcuno puo' essere un meraviglioso colpo di fortuna

- Quando la felicita' dipende da qualcosa di esterno a te, scomparira' prima o poi e inevitabilmente una profonda disperazione prendera' il posto della felicita'

- Nell'intervallo tra due opposti... la Porta

- Le verita' sono a disposizione di tutti sono scritte nell'aria intorno te e arrivano alle persone - che sono pronte a riceverle

- La via del ritorno a casa è il viaggio dentro di te.. verso l'eterna gioia suprema

- Se vuoi essere un vero essere umano devi ritrovare l'animale selvaggio in te

- Rimani dentro di te qualsiasi cosa tu stia facendo, da solo o con altri rimani con te stesso, sii fedele a te stesso non alle persone, non tradire te stesso

- Se riesci a essere felice di te cosi' come sei, non c'è bisogno di nient'altro

- Senti la vibrazione discordante nella tua aura, toccala con la mano e portala con l'ispirazione dentro al tuo cuore, fai una piccola pausa senti la trasformazione energetica , espira l'energia trasformata e fanne dono all'esistenza, ripeti per qualche minuto

- Ogni tanto fatti un pianto... aiuta

- Vuoi salvare il pianeta Terra ? Salva te stesso
disintossica il tuo corpo/mente, permetti all'energia del denaro di fluire liberamente ed  esprimersi attraverso te, cambia le tue vibrazioni trasforma l'odio in amore, odiare il sistema non ti servira'

Antar Raja


http://divinetools-raja.blogspot.it/
La Via del Ritorno... a Casa

lunedì 20 aprile 2015

LO SPIRITO DI ALOHA ( REPOSTED )

THE ALOHA SPIRIT
a.k.a. "The Little Pink Booklet of Aloha"
copyright by Serge King 2003
For Free Distribution Only
Permission is hereby granted by the author to make unlimited electronic or print copies of this document for free distribution, providing that no changes are made without the express approval of the author. For more information go to The Aloha Project, or contact Aloha International, PO Box 223009, Princeville HI 96722, tel: 808-823-8381, huna@huna.org.

LO SPIRITO DI ALOHA
di Serge Kahili King
tradotto in italiano da M. Teresa Catani

LA FILOSOFIA DI ALOHA
1. IKE: Il mondo è quello che uno pensa che sia.
2. KALA: Non esistono limiti.
3. MAKIA. L'energia fluisce dove va l'attenzione.
4. MANAWA: Il momento del potere è ora.
5. ALOHA. Amare significa essere felice con chiunque.
6. MANA. Tutto il potere viene da dentro noi stessi.
7. PONO. Il risultato è la misura della verità.

La caratteristica dello spirito di Aloha è meglio conosciuta come l'amichevole accettazione per le quali sono tanto famose le isole di Hawaii. Ma riguarda anche una potente forma per risolvere qualsiasi problema, per raggiungere qualsiasi obbiettivo e anche per ottenere qualsiasi stato della mente o del corpo si desideri.

Nel linguaggio Hawaiiano, aloha vuol dire molto di pi di un semplice "ciao" o "arrivederci" o "amore". Il suo significato più profondo implica "l'allegria (aho) di condividere (alo) energia vitale (ha) nel presente (alo).".

Più si condivide quest'energia più ci si sintonizza con il Potere Divino, quello che gli Hawaiiani chiamano mana. Usare, con amore, questo potere incredibile è il segreto che ci porta alla realizzazione della vera salute, felicità, prosperità e successo.
Il modo per avere questo Potere e per sintonizzarsi con esso, è cos“ semplice, che qualcuno potrebbe essere tentato di scartarlo perché lo ritiene troppo facile per essere vero. Per favore non vi lasciate ingannare dalle apparenze.
Questa è la tecnica più potente del mondo e, anche se estremamente semplice, forse non risulta facile perché bisogna ricordarsi di praticarla, molto spesso. E' un segreto che è stato dato all'umanità più e più volte ed ora, ancora una volta, sotto un'altra forma:
Benedite tutti, e tutto ciò, che rappresenta quello che desiderate.
Questo è tutto quello che c'è da fare.
Nonostante sia qualcosa di tanto semplice, necessita di qualche spiegazione. Benedire qualcosa implica dare riconoscimento o enfasi ad una qualità positiva, ad una caratteristica o condizione, con l'intenzione che quello che sia riconosciuto o enfatizzato s'incrementi, perduri nel tempo o inizi ad essere.
Benedire è efficace per cambiare la vita o per ottenere quello che si vuole, per tre ragioni: La prima di tutte è di focalizzare la mente in positivo attivando cos“ la forza positiva e creativa del Potere.
La seconda consiste nel muovere verso l'esterno la propria energia permettendo cos“ che più potere passi attraverso se stessi.
Terza, quando si benedice a beneficio d'altri, al posto di farlo direttamente a vantaggio proprio, si tende ad abbandonare qualsiasi timore inconscio esistente rispetto a quello che si vuole per se stessi. Allo stesso tempo ciò che viene benedetto si attiva perché s'incrementi lo stesso benessere nella vita d'ognuno.
Quello che è realmente meraviglioso di questo processo,  che le benedizioni che si danno ad altri aiutano tanto gli altri quanto se stessi.
Si può benedire attraverso immagini o toccando, però la maniera più usuale e facile è di farlo con le parole. I tipi principali di benedizioni verbali sono:
Ammirare. Questo consiste nel lodare o elogiare qualcosa di buono che si sia notato. Per esempio: "che bel tramonto; mi piace quel vestito; sei tanto divertente."
Affermare. Questa è una dichiarazione specifica di benedizione per incrementare o fare durare qualcosa. Es.: "Benedico la bellezza di quest'albero; benedico la salute del tuo corpo".
Apprezzamenti. Questa è un'espressione di gratitudine per l'esistenza di qualcosa di buono o perché qualcosa di buono è successo. Es.: "Grazie, Dio, per aiutarmi; ringrazio la pioggia che nutre la terra."
Anticipazione. Questa è una benedizione per il futuro. Es.: "Avremo un buon picnic; benedico l1aumento delle tue entrate; ringrazio la mia perfetta compagna; ti auguro un buon viaggio; che tu abbia il vento in poppa."
Per ottenere maggiori benefici dalle benedizioni, dovrete eliminare ciò che lo nega, dovrete smettere di fare qualcosa: maledire.
Ciò non significa smettere di "giudicare" o di dire "cattive" parole. Maledire è l'opposto di benedire, ossia, criticare invece d'ammirare, dubitare invece d'affermare, incolpare invece d'apprezzare e preoccuparsi invece d'anticipare con fiducia.
Quando si fa qualcosa di questo si tende a cancellare in qualche modo gli effetti della benedizione. In pratica più si maledice, più costerà, e maggiore sarà il tempo richiesto per ottenere il beneficio della benedizione. D'altra parte, più si benedice minore sarà il danno che potrà fare qualsiasi maledizione.
Alcune idee per benedire differenti situazioni e desideri.
SALUTE
Benedite gente sana, animali e piante; qualsiasi cosa che sia ben fatta o ben costruita; e qualsiasi cosa che esprima abbondante energia.
FELICITÀ
Benedite tutto quello che è buono, o il buono che si trova in tutta la gente e in tutte le cose; tutti i segnali di felicità che vedete, ascoltate o sentite nella gente o negli animali; e tutte le potenzialitˆ di felicità che notate attorno a voi.
PROSPERITÀ
Benedite tutti i segni di prosperità del vostro ambiente, includendo qualsiasi cosa che il denaro abbia aiutato a costruire o a fare; tutto il denaro che in qualsiasi forma possedete; e tutto il denaro che circola nel mondo.
SUCCESSO
Benedite tutti i segnali di riuscita e realizzazione (come edifici, ponti ed eventi sportivi); tutti gli arrivi a destinazione (di navi, aerei, treni, automobili e gente); tutti i segni d'avanzamento o di perseveranza; e tutti i segnali di divertimento e piacere.
SICUREZZA
Benedite tutti i segnali di sicurezza nelle persone e negli animali; tutti i segnali di resistenza nelle persone, animali e oggetti (incluso l'acciaio e il cemento); tutti i segni di stabilità (come montagne, alberi alti); e tutti i simboli di una determinata potenza (macchine grandi e cavi elettrici).
AMORE E AMICIZIA
Benedite tutti i segnali d'attenzione, cura, compassione e sostegno; tutte le relazioni armoniose nella natura e nell'architettura; tutto quello che è collegato o che tocca soavemente qualcosa; tutti i segni di cooperazione, come nei giochi o nel lavoro; e tutti i segni di riso e divertimento.
PACE INTERIORE
Benedite tutti i segnali di silenzio, calma, tranquillità e serenità (tipo acqua e aria quieta); tutte le visioni lontane (orizzonti, stelle, la luna); tutti i segnali di bellezza, di vista, suono o tatto; colori e forme nitide; dettagli di oggetti naturali o fabbricati.
CRESCITA SPIRITUALE
Benedite tutti i segnali di crescita, sviluppo e cambiamento nella Natura; il momento di transizione dell'alba e del tramonto; il movimento del sole, della luna, dei pianeti e delle stelle; il volo degli uccelli nel cielo; il movimento del vento e del mare.
Le precedenti idee sono una guida qualora non siate pratici nel benedire, però non vi limitate solo a quelle. Ricordatevi che qualsiasi qualità, caratteristica o condizione pu˜ essere benedetta (es., puoi benedire delle assi sottili, degli animali snelli per favorire la perdita di peso), che già esista, o che sia esistita o che esista solo nella tua immaginazione.
Personalmente ho usato il potere della benedizione per curare il mio corpo, aumentare le mie entrate, sviluppare molte abilità, creare una relazione di profondo amore con la mia sposa e con i miei figli, e per stabilire una rete mondiale di pacificatori che lavorino con lo spirito di aloha. E poiché ha funzionato tanto bene per me, vorrei condividerlo con Voi.
Come aumentare il potere delle tue benedizioni.
Questa è una tecnica praticata dagli shamani Hawaiiani con la quale aumentate il potere delle vostre benedizioni, incrementando la vostra energia personale. E' un semplice modo di respirare che usato anche per stabilizzarsi, centrarsi, meditare e guarire. Non è richiesta un posto particolare o una particolare postura, e può essere fatto anche in movimento o ancora quando si è occupati o si sta riposando, con gli occhi aperti o chiusi. Nelle tecniche Hawaiiane questo si chiama pikopiko perché piko significa sia mettere la ghirlanda alla testa che l'ombelico.
La tecnica
1. Iniziare ad essere consapevoli del proprio naturale respiro (potrebbe cambiare quando voi avete maggiore consapevolezza di esso, va comunque bene).

2. Individuate e divenite consapevoli del vostro capo e del vostro ombelico, e/o toccandoli.

3. Ora inspirando, portate la vostra attenzione sul capo; e durante l'espirazione ponete la vostra attenzione sull'ombelico. Continuate a respirare in questa maniera per la durata che desiderate.

4. Quando vi sentite rilassati, centrati e/o energizzati, iniziate ad immaginare di essere circondati da un'invisibile fascio di luce o da un campo elettromagnetico, e il vostro respiro accrescerà l1energia di questo fascio o campo.

5. Quando benedite, immaginate l'oggetto della benedizione circondato dalla stessa energia di cui voi stessi siete circondati.
Variazioni
a. Invece del capo e dell'ombelico, spostate l1attenzione da un spalla all1altra oppure dal cielo alla terra.

b.Aiutatevi a focalizzare questo campo energetico, immaginando il suo colore, sfumature o frequenza o vibrazioni.

http://www.alohainternational.org/html/italas.html
http://divinetools-raja.blogspot.it/
La Via del Ritorno... a Casa

http://divinetools-raja.blogspot.it/2014/06/lo-spirito-di-aloha.html

sabato 18 aprile 2015

Come trasformare le emozioni negative in emozioni superiori in 5 passi

Come trasformare le emozioni negative in emozioni superiori in 5 passi
Gianfrancescoaprile 18, 2015 2 Comments

Le emozioni negative sono – rabbia, senso di inadeguatezza, ansia, gelosia, pesantezza, depressione, invidia, insicurezza, tristezza,frustrazione,rancore,senso di colpa,paura, avidità ecc.

Anche se chiamate negative, per te che sei su un percorso di consapevolezza, dovrebbero avere un’ importanza capitale perchè rappresentano il piombo che verrà trasformato in oro, cioè rappresentano quelle che un giorno diventeranno le tue migliori qualità.


In questo post scoprirai come trasformare le emozioni negative in emozioni superiori e sconfiggere la meccanicità seguendo 5 importanti regole.

Ogni emozione quando provata ripetutamente traccia dei veri e propri canali energetici che diventano più profondi ogni volta che riprovi la stessa emozione, detto più semplicemente
più provi gelosia oggi più sarà facile per te riprovarla domani.

Il problema è che le emozioni sono la scintilla che mette in moto il meccanismo della legge d’attrazione, questo perchè quando provi una certa emozione automaticamente risuoni con circostanze che vibrano alla stessa frequenza di quella emozione, ecco perchè chi è geloso attrae sempre persone e situazioni che lo faranno uscire sempre più di testa.

O chi è eccessivamente avido si circonderà di persone che vorranno sottrargli i suoi soldi.

Detto ancora più semplicemente, bisogna imparare a non scambiare la causa con l’effetto: ti accade un evento negativo a causa dalle emozioni negative radicate nel tuo inconscio delle quali la maggior parte delle volte non siamo nemmeno consapevoli, e non il contrario.


Se dentro di te sono nutri pensieri di “povertà”, questi si rifletteranno in emozioni di “povertà”, il mondo all’esterno sarà obbligato a rispondere a quello che ti porti dentro e manifestando eventi e situazioni che andranno a giustificare le tue emozioni.

Ecco il primo segreto della trasformazione, la base da cui partire se vuoi trasformare le emozioni negative in emozioni superiori:


#1 Il motore primario della Legge d’attrazione, sono le emozioni, e se vuoi attrarre esperienze positive devi provare emozioni positive.


Qualche settimana fa ero a cena a casa di amici, ed uno di loro era particolarmente nervoso perchè la ragazza era ad una festa in cui era invitato anche il suo ex.

Più ci pensava più sembrava andare fuori controllo.


-Quello ci prova
-Ma vaa!
-E lei ci sta
-Stai perdendo il controllo!
-Chiunque impazzirebbe, io li ammazzerei a tutti e due!
-OK
-Io non resisto
-Che ci puoi fare?
-Vado e faccio una strage

Sottomesso da una esercito di pensieri accompagnati da emozioni negative il mio amico si è alzato, ha scolato in un sorso il suo vino e senza dire neanche ciao è corso giù in macchina.

-Questo ha gravi problemi – Ha detto un altro

Già, e se ti chiedi come è finita questa storia, ha raggiunto la ragazza, e totalmente preda alle sue emozioni negative ha iniziato a sputargli addosso la sua rabbia e le sue paure.

(Per inciso l’ex ragazza lo ha lasciato, e non aveva neanche incontrato il suo ex)

Questa storia serve a ad arrivare al secondo passo della trasformazione delle emozioni negative in emozioni superiori, il primo ostacolo da superare se vuoi essere libero dai tuoi meccanismi inconsci cioè la giustificazione delle emozioni negative.

#2 Le emozioni negative ci tengono in pugno fino a quando noi le giustifichiamo.



Questo è un punto davvero importante, perchè fin dal primo momento in cui smetti di giustifcarle, le emozioni negative cesseranno di avere potere su di te.

Il segreto per ottenere questo risultato è racchiuso nel terzo passodella formula della trasmutazione che scoprirai tra poche righe, ma prima di svelartelo lasciami che ti faccia una domanda..

Ti è mai successo di provare un senso di disappunto, diinadeguatezza, o comunque una certa negatività nei confronti di una situazione o di una persona?

Probabilmente si, e spesso (se non sempre), hai finito per dare la colpa della tua reazione negativa proprio a quella persona o a quella situazione..vero?

Non c’è niente di male nell’ammetterlo, è una cosa che fanno tutti, ma proprio perchè lo fanno tutti, puoi starne certo:

questa è la strada sbagliata.

Se fai un lavoro su di te, sai che il 99% delle persone vive immerso nella lamentela perchè non prende su se stesso la responsabilità di quello che vive, e se fai parte di quell’1% sai già che che prenderti la responsabilità di tutto quello che attrai nella tua vita, dalle persone ad ogni tipo di evento e situazione, è la base per aumentare il tuo potere sulla realtà che ti circonda.

La fine delle emozioni negative e l’inizio del miglioramento, sono strettamente connesse con il terzo passo della formula della trasmutazione e questa deve accompagnarti ogni volta che stai per giustificare un emozione negativa e va recitata proprio così:

” Sono IO che sto creando questa situazione.”

#3 Ricordarti che sei tu il responsabile di ciò che stai creando è il segreto per smettere di giustificare la tua emozione e liberarti dalla meccanicità della reazione

Questo oltre tutto è anche il vero segreto della pro azione consapevole, che è uno strumento fondamentale per aumentare la tua consapevolezza e migliorare la qualità della tua vita.

Il restante 20 % è trasformare l’emozione negativa in una superiore, e questo è lo scopo dell’alchimia: la trasformazione del piombo in oro, che scoprirai leggendo il quarto passo per scoprire come trasformare le emozioni negative in emozioni superiori.

Prima di scoprirlo però e se ti sta piacendo questo lungo articolo,
ti chiedo un piccolo favore, aiutami a diffonderlo cliccando sul tasto qui sotto… grazie!

Il quarto passo per trasformare le emozioni negative in emozioni superiori

Con il quarto passo della formula della trasmutazione, sarai in grado di trasformare la gelosia in amore, la rabbia in impeto guerriero, il senso di inadeguatezza in autostima, la povertà in ricchezza.

Tutto ciò che c’è da fare è sforzarsi di restare presenti quando si manifesta la tua emozione, in due parole, stai sull’emozione.

Quando provi la tua emozione, resta centrato e semplicemente osserva cosa accade dentro di te.
Immagina di diffondere in tutto il tuo corpo l’emozione che stai provando, o come dice qualcuno: fai l’amore con il dolore.

Il cambiamento avviene grazie alla presenza sulla tua emozione, e questa con se porta il miracolo della trasformazione del piombo in oro.

Mettiti comodo, chiudi gli occhi e concentrati sulla tua emozione, accettala così come si presenta e ti accorgerai presto che questo processo cambierà fin da subito e totalmente la tua vita e ti aprirà le porte alle emozioni superiori con le quali sarai in grado di cogliere la bellezza della realtà.

Come spiego anche nel mio corso, la presenza è la chiave della felicità incondizionata, perchè grazie a questa puoi distaccarti dalla sofferenza della personalità ed imparare a guardare le tue emozioni con compassione, anziché perderti in esse e reagire in base a quello che loro decidono per te.

Ricapitolando:

#4 Sii presente a te stesso quando si manifesta l’emozione negativa per prenderne le distanze e capire che TU non sei quell’emozione

L’ultimo passo fondamentale della formula della trasmutazione è fare ordine dentro di te osservando i pensieri e le emozione negative radicate dentro di te.

Qualsiasi emozione negativa è infatti sempre e solo il riflesso di cosa abita nel tuo inconscio.


Con la prima parte della formula, hai imparato che non reagire meccanicamente a queste è il modo migliore per togliere energia alle emozioni negative, il quinto passo è conoscere le tue emozioni per dissolverle alla luce della consapevolezza.

Questa è una cosa fondamentale, e per abituare il tuo inconscio ad avere nuovi pensieri che generano emozioni “migliori”, il meccanismo è abbastanza semplice e consiste nel prendere atto di quei pensieri che sfociano in emozioni negative.

Per realizzare questo traguardo il modo più veloce ed efficace èl’auto osservazione interiore, cioè la capacità di testimoniare quanto accade dentro di te senza identificarti con quello osservi, prendendone le distanze.

#5 Prendi atto degli schemi di pensiero ricorrenti che generano le tue emozioni negative e trascrivili su un foglio di carta.

Solo facendo questo ti distaccherai dalle tue emozioni negative, e questo atteggiamento a poco a poco rivoluzionerà in meglio la tua vita, ed è proprio questo il segreto della consapevolezza.



http://lavorosudise.it/blog/come-trasformare-le-emozioni-negative-in-emozioni-superiori-in-5-passi/
http://divinetools-raja.blogspot.it/ La Via del Ritorno... a Casa

Il potere dei Codici Numerici (Prima parte)

La matematica è l’alfabeto col quale Dio ha scritto l’universo.
Galileo Galilei
fiore-vita 71042
In questi giorni ho letto il libro “Guarire con i Numeri ” di Petra Neumayer, acquistato mesi fa finalmente in una serata l’ho letto tutto e se all’inizio sono stata un po’ perplessa, nonostante la mia passione per la numerologia, devo dire che mi ha convinta.
Il metodo per utilizzare i Numeri come artefici di guarigione si basa sulle scoperte della moderna fisica quantistica e integra diversi procedimenti con tecniche basate sulla consapevolezza. La guarigione attraverso numeri e codici numerici funziona in maniera analoga alla Nuova Omeopatia, il cui fondatore Erich Körbler concluse che l’essere umano è un sistema di informazione e di conseguenza può essere guarito attraverso informazioni, segni curativi come i numeri che non sono altro che “pacchetti di vibrazioni”, guarire con l’informazione è altrettanto semplice e si può abbinare ai metodi di prova pratici delle diverse tecniche sensitive. L’autrice lo definisce “Semplice nell’utilizzo, effettivo e allo stesso tempo senza effetti collaterali”. «Sono i campi vibrazionali che controllano la materia e la vita», è la dichiarazione del biochimico inglese Rupert Sheldrake.
[...]Come i simboli (che racchiudono in¬formazioni compresse) anche i numeri non sono altro che por¬tatori di determinate informazioni, di frequenze: col loro aiuto è possibile riportare allo “stato di norma” frequenze che sono uscite dall’armonia universale.[...]
[...]Questa teoria si basa sul nuovo punto di vista della medicina olistica, così com’è interpretata anche dal famoso biologo americano Bruce Lipton. Non sono i geni a determinare il nostro destino, essi non sono i padroni della nostra salute o della malattia. Nel sistema informativo dell’es¬sere umano lavorano continuamente oltre 60 miliardi di cellule: attraverso la trasmissione di informazioni vengono manovrati tutti i processi corporei come la costruzione di organi e il loro funzionamento, la circolazione di ormoni e molto altro. Se que¬sta trasmissione di informazioni viene disturbata, cioè se esce dal suo stato originario di equilibrio naturale, allora parliamo di malattia. Cosa c’è di meglio, quindi, che armonizzare, attraverso il dono delle informazioni giuste, un sistema vivente in modo che il meccanismo di autoregolazione possa lavorare di nuovo in maniera ottimale e possa avvenire la guarigione? [...]
Si tratta quindi di fornire un’informazione ai geni con la giusta frequenza numerica, possono essere ricevuti intuitivamente da noi stessi o utilizzare i codici numerici che i ricercatori hanno coniato a seconda del problema. Sarebbe anche opportuno conoscere i propri numeri, quelli che fanno parte del nostro nome e della data di nascita. A questo proposito inizieremo la pubblicazione di un numero al giorno, riferito a quello del Destino, questo numero rappresenta l’energia vitale fondamento della nostra vita, un numero utile per riequilibrarsi energeticamente. E’ il computo più semplice da fare quello del numero del Destino, si ottiene sommando i numeri della data di nascita riducendo la cifra ottenuta ad un solo numero (esempio nato il 25.6.1980 2+5+6+1+9+8+0+=31 3+1=4), ogni pubblicazione riporterà il significato di ogni numero, dall’1 al 9 più i numeri Maestri e Karmici, chiusa parentesi.
Continuando il discorso, esistono diversi metodi proposti da vari autori, il più famoso, Grigori Grabovoi, al quale i numeri arrivano per intuizione, avendo capacità sensitive (ma le abbiamo tutti), crea dei codici numerici a seconda del problema da risolvere, sia esso di guarigione del corpo o riguardante problemi riferiti all’ambiente, alla terra ecc.
Riporto alcuni dei codici citati nel libro:
  • Armonizzazione del presente: ……………………………………….71042
  • Codice per l’abbondanza:…………………………………71427321893
  • Miglioramento della memoria:…………………………………..5893240
  • Gastrite:……………………………………………………………………5485674
  • Pressione alta:……………………………………………………….….8145432
  • Pressione bassa:…………………………………………………….….8143546
  • Equilibrio interiore………………………………………………71381921
Per la legge del copyright mi limito a questi, ma ognuno di noi ha la capacità di canalizzare, soprattutto per se stesso, dei codici numerici, l’ho sperimentato dopo la lettura del libro.
Avevo un bruciore di stomaco del quale conosco anche la causa… golosità… ed ho chiesto un numero per quel problema, l’ho visualizzato chiaramente, sempre continuando a visualizzarlo l’ho inserito nella parte bruciante ed ha funzionato.
Ci si può concentrare sui numeri leggendoli da sinistra a destra o viceversa, ma si può anche scriverli direttamente sulla parte dolorante quando è possibile, oppure si può scrivere la sequenza su un foglietto di carta e poi metterci sopra un bicchiere d’acqua in modo che gli venga così trasmessa l’informazione, si potrebbe anche aggiungere il simbolo del fiore della vita e scrivere sopra a questo i numeri e poi mettere il bicchiere d’acqua, si possono anche dipingere ecc.
Ognuno può utilizzare questi strumenti come il suo intuito suggerisce, l’importante è sperimentare, si può anche testare il codice numerico con il Test kinesiologico per avere un’ulteriore conferma della sua efficacia, noi l’abbiamo fatto.
Ormai abbiamo così tanti strumenti dobbiamo solo cominciare ad utilizzarli e farli interagire al meglio per noi.

fiore-vita 71427321893

Continua….
 Patrizia di Visione Alchemica
Fonte http://www.visionealchemica.com/il-potere-dei-codici-numerici-prima-parte/
Vedi anche
http://divinetools-raja.blogspot.it/
La Via del Ritorno... a Casa

venerdì 17 aprile 2015

Le 12 promesse – Il credo dell’ottimista


Prometti a te stesso:

1. Di essere così forte che niente potrà turbare la tua pace mentale.

2. Di augurare salute, felicità e prosperità a tutte le persone che incontri.

3. Di far sentire a tutti i tuoi amici che in loro c’è qualcosa.

4. Di guardare il lato luminoso di tutte le cose e di fare in modo che il tuo ottimismo diventi realtà.

5. Di pensare solo al meglio, di impegnarti solo per il meglio e di aspettarti solo il meglio.

6. Di essere felice del successo altrui come se fosse il tuo.

7. Di dimenticare gli errori del passato e di tendere verso maggiori conseguimenti futuri.

8. Di essere sempre allegro e di donare un sorriso a ogni creatura che incontri.

9. Di dedicare così tanto tempo al tuo miglioramento da non avere tempo di criticare gli altri.

10. Di essere troppo grande per albergare preoccupazioni, troppo nobile per accogliere ira, troppo forte per provare paura e troppo felice per permettere che si creino problemi.

11. Di avere una buona opinione di te stesso e di proclamarlo al mondo, non con grandi parole, ma attraverso grandi azioni.

12. Di vivere confidando che il mondo sia dalla tua parte, finché segui sinceramente la tua parte migliore.
Christian D. Larson

dal libro di Joe Vitale – “The Key“: Il credo dell’ottimista apparve per la prima volta nel 1912 in un libro di Christian D. Larson – “Your Forces and How to Use Them”
http://divinetools-raja.blogspot.it/ La Via del Ritorno... a Casa


The Key - Edizione Economica Voto medio su 43 recensioni: Buono
€ 9.9

Occorre saperlo


Occorre saperlo: chiunque voi siate e qualunque cosa facciate, dovrete subire delle prove. Perciò, invece di essere ogni volta sorpresi come se faceste una scoperta, e ritenere tutti gli altri - compreso il Signore - responsabili di quelle difficoltà, riflettete, meditate, e comprenderete il lato buono delle prove. Ci sono molte qualità che non si possono sviluppare finché non si è passati attraverso certe sofferenze: gli insuccessi, la malattia e anche l'inimicizia degli esseri umani. Sì, e per questo vi dirò che i nostri nemici sono amici camuffati, perché ci obbligano a fare degli sforzi e a progredire. Gesù diceva: ""Amate i vostri nemici"" e molti trovano questo comandamento non soltanto irrealizzabile, ma anche insensato: come si possono amare coloro che ci fanno del male? È impossibile! Sì, invece, è possibile quando si scopre che essi sono amici camuffati, e che la Provvidenza ce li invia per obbligarci a fare dei progressi sulla via della padronanza di sé e della liberazione.


‪#‎Omraam‬ Mikhaël Aïvanhov
Estratto dal libro "Pensieri quotidiani 2010"

http://divinetools-raja.blogspot.it/ La Via del Ritorno... a Casa


Pensieri Quotidiani 2015
€ 12


















giovedì 16 aprile 2015

LA PERSONA GIUSTA


Come potete sapere se il vostro partner è la persona giusta
per voi ?
Immaginiamo che siate un uomo e che una donna debba scegliervi. Se ci sono cento donne in cerca di un uomo, ciascuna penserà a voi come ad una possibilità.
Ma per quante di loro voi rappresentate l'uomo giusto?
La risposta è : nessuno può saperlo.
Per questo c'è bisogno di esplorare,di correre il rischio.
Ma posso dirvi che la donna giusta è quella che riuscite ad amare così com'è, senza provare il bisogno di cambiarla.
Se trovate la donna giusta per voi, ed allo stesso tempo risulta che siete l'uomo giusto per lei, siete davvero fortunati entrambi.
Siete l'uomo giusto se lei vi ama così come siete, e non desidera cambiarvi.
Non deve essere responsabile per voi, e può fidarsi del fatto
che voi siate DAVVERO ciò che dite di essere.
Anche lei sarà il più onesta possibile, e cercherà di proiettare
il suo VERO modo di essere.
Non si avvicinerà fingendo di essere ciò che non è.
La persona che vi ama, vi ama proprio COSI' COME SIETE.
Se qualcuno vuole cambiarvi, significa che voi NON siete
ciò che desidera.

( Don Miguel Ruiz )




Esistono milioni di donne e di uomini, e ciascuno di loro è unico.
Alcuni possono formare una buona coppia con voi, altri no.
Potete amare tutti, ma per impostare un rapporto quotidiano
dovete cercare qualcuno in armonia con voi.
Non si tratta di cercare un vostro sosia nell'altro, ma di fare
in modo di formare una combinazione funzionante, come una chiave ed una serratura.
Dovete essere onesti con voi stessi e con gli altri.
Proiettate ciò che sentite davvero di essere, e non costruitevi
addosso un personaggio finto.
E' come essere al mercato : volete vendervi, ma volete anche comprare.
Prima di acquistare qualcosa, volete controllare la qualità dell' offerta, ed allo stesso modo prima di vendervi dovete mostrare
agli altri ciò che siete.
Non si tratta di essere migliori o peggiori di qualcun altro,
ma solo di essere ciò che siete.

( Miguel Ruiz )


http://divinetools-raja.blogspot.it/ La Via del Ritorno... a Casa