sabato 24 agosto 2019

in realtà esiste solo l’oceano

«Le cose devono manifestarsi su molti livelli e prendere molte forme affinché noi possiamo vederle. Ecco perché quando osserviamo, vediamo delle molteplicità. Sulla spiaggia vediamo solo le onde, mai l’oceano; in realtà esiste solo l’oceano, le onde sono superficiali.
D’altra parte noi possiamo vedere solo ciò che è superficiale perché abbiamo occhi rivolti all’esterno: vedere all’interno richiede occhi rivolti verso la dimensione interiore; il tipo di occhi determina il tipo di percezione. Non potrai mai vedere più a fondo dei tuoi occhi: con gli occhi rivolti all’esterno vedi le onde e pensi di aver visto l’oceano. Per vedere l’oceano devi abbandonare la superficie e tuffartici. Ecco perché nella storia Nanak non è rimasto sulla superficie ma si è tuffato nelle profondità del fiume. Solo allora è possibile conoscere.
Le semplici onde non fanno l’oceano, e l’oceano è molto di più di un mero susseguirsi di increspature. La questione di fondo è che l’onda presente adesso, tra un istante non esisterà più così come non esisteva un attimo fa.»

Osho, Al di là della paura, oltre il rancore
La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it




http://divinetools-raja.blogspot.it La Via del Ritorno... a Casa

1 commento:

  1. Excellent article! We will be linking to this great post on our website.
    Keep up the good writing.

    RispondiElimina